Utensili da cucina in legno: come pulirli, disinfettarli e smacchiarli

Scegliere di utilizzare gli utensili e taglieri da cucina in legno, è una scelta sostenibile ma molto delicata.

Taglieri e strumenti di legno da sempre sono molto utilizzati quotidianamente in cucina, perché è un materiale che non trasmette calore quindi non ustiona chi li utilizza, è resistente (soprattutto al calore), non si deforma ed è naturale. Essendo il legno molto poroso e avendo un alto grado di assorbimento di odori e liquidi, è assolutamente importante prestare attenzione ad una corretta pulizia per disinfettarli e smacchiarli al fine di evitare la proliferazione di germi e muffe. Attenzione, è importante non metterli in lavastoviglie o lavarli con detersivi, i prodotti chimici rimangono intrappolati nelle cavità del legno e vengono rilasciati negli alimenti durante il loro utilizzo. Noi di Casalinghi Verde Salvia, abbiamo una piccola selezione di prodotti ecosostenibili tra i quali, i prodotti in legno.

Per utilizzare al meglio il legno in cucina, la prima regola da seguire è quella di avere un set di utensili dedicato ad ogni categoria alimentare ad esempio uno alla carne ed un secondo per frutta e ortaggi e per farli durare a lungo dobbiamo però pulirli dopo ogni utilizzo, ed effettuare una pulizia profonda almeno una volta al mese.

Limone, bicarbonato, sale sono alcuni degli ingredienti che possiamo utilizzare per pulire ed igienizzare taglieri, mestoli e cucchiai di legno, evitando la proliferazione di germi e batteri, soprattutto dopo aver tagliato carne fresca ma anche frutta e verdura. Ma vediamo in concreto come effettuare una pulizia corretta di taglieri e strumenti di legno in modo efficace.

Qualche tempo fà abbiamo scritto un articolo in cui vi diamo tantissimi consigli, puoi leggerlo qui. 

Ti auguriamo una buona lettura


Articoli passati Articoli più recenti